Novità Mutui 2017: si preannunciano più costosi rispetto all’anno precedente

Se fino al 2016 i mutui erano ai minimi storici, quest’anno ora invece torneranno a essere più costosi. A quanto pare ci saranno infatti delle spiacevoli novità per muti 2017.

Di conseguenza tanti potenziali clienti potrebbero essere costretti a rinunciare al finanziamento.

Il rincaro colpirà in special modo i prestiti di medio-lungo termine che riguardano l’acquisto dell’abitazione.

Novità Mutui 2017: Intesa Sanpaolo ha già attuato i rincari.

Qualche istituto bancario ha già iniziato ad alzare gli spread. Intesa Sanpaolo, ha inaugurato l’anno nuovo, comunicando che le sue nuove erogazioni sarebbero state più onerose. L’incremento è di 50-60 punti base in più. Il tasso fisso andrà all’ 1,10-2,10 %, mentre quello variabile salirà allo 0,70-1,40 %. Presto anche gli altri istituti del territorio potrebbero ben decidere di seguire la linea di Intesa Sanpaolo.

Per rimanere aggiornati su tutte le novità riguardanti mutui e prestiti personali, si consiglia di visitare il portale mutuoinpdap.org

Novità Mutui 2017: perché i mutui saranno più costosi rispetto al 2016.

Viste le premesse, il 2017 non sarà la replica del 2016, anno piuttosto fortunato, caratterizzato da mutui ai minimi storici. Nonostante le domande di mutuo siano in aumento, il rating in Italia è stato declassato dalla A alla BBB, sotto la decisione dell’agenzia di rating canadese Dbrs.

Di conseguenza sarà più oneroso per il Paese richiedere prestiti emettendo obbligazioni e questo ricadrà sui tassi di interesse applicati dalle banche ai prodotti finanziari. Gli istituti di credito dovranno affrontare costi più alti per richiedere e rimborsare i propri prestiti.

Commenti chiusi